Enerpulse: un trattamento risolutivo per ogni tipo di dolore.

Il macchinario Papimi  per la Terapia Enerpulse si serve di una specifica sonda che, emette impulsi magnetici PEMF  (pulsed elettromagnetic field) di breve durata e ad alta intensità, i quali attraversano  i tessuti biologici fino a 15cm di profondità’, stimolando sia bio-elettricamente che bio-chimicamente il metabolismo e le funzioni naturali delle cellule, agendo in particolar modo  nelle zone colpite dal dolore.

Il dispositivo è composto da un corpo principale contenente una camera isolata, all’interno della quale una corrente di elevata intensità genera dei piccoli “fulmini”, che portano l’aria allo stato di plasma, l’energia emessa dal plasma viene raccolta da una sonda solenoidale di silicone isolante, dalla quale parte una speciale onda elettromagnetica altamente terapeutica.

Tale onda emessa risulta interamente compatibile, in quanto è costituita da elementi dell’aria come ossigeno ed azoto, che consentono alla terapia Enerpulse di essere assorbita dall’organismo con la massima efficacia, con questo processo si attua una stimolazione elettrica e chimica delle cellule, sia a livello della membrana che a livello mitocondriale; in particolare viene stimolata l’ossigenazione mitocondriale, con un conseguente aumento ne lla produzione di ATP. che rappresenta l’energia di cui la cellula ha bisogno per la sua guarigione.

Processi come infiammazioni, calcificazioni, degenerazioni tessutali, che sono responsabili si dolori cronici, causano l’abbassamento del potenziale elettrico di membrana delle cellule che si caricano di tossine dannose

Tramite l’impulso che stimola l’ ossigenazione mitocondriale e l’espulsione delle tossine, le cellule recuperano il corretto potenziale di membrana e di conseguenza il loro completo  funzionamento.

Tra le caratteristiche del macchinario PAPIMI si riscontra una notevole facilità nel suo utilizzo, dal momento che la sonda non deve necessariamente essere messa a contatto con la pelle, permettendo così al paziente di rimanere comodamente vestito; inoltre, non è necessario selezionare un determinato range di frequenze di utilizzo (come con le classiche magnetoterapie), facilitando il lavoro dell’operatore che, pur senza particolare esperienza, è in grado di erogare trattamenti di altissima qualità sin dal primo utilizzo.

Nella terapia del dolore tale macchinario agisce in modo rapido, poiché richiede poche sedute della durata di massimo 18 minuti, ed efficace, soprattutto per  patologie muscolo-scheletriche-nervose.

Nello specifico, il trattamento è particolarmente indicato per patologie osteo-muscolo-articolari e nervose, quali:

  • Patologie della colonna, della spalla, del gomito e dell’anca;
  • artrosi e artriti;
  • cervicalgia, gonalgia, e pubalgia;
  • epicondilti;
  • tendiniti, distorsioni e lesioni ai legamenti;
  • ernie e danneggiamenti dei dischi intravertebrali;
  • traumi sportivi e da impatto;
  • ematomi, edemi;
  • fibromialgia;
  • lupus.
banner3

 

Il trattamento è anche indicato per:

  • la rigenerazione tissutale – trattamento di ulcere, piaghe e lesioni cutanee (es. post-operatorio), ecc.
  • la ricomposizione delle fratture –  Il trattamento induce l’incremento del trasporto degli ioni calcio attraverso la membrana cellulare con un conseguente aumento della sua concentrazione intracellulare, la stimolazione dei fattori di crescita e quindi l’accelerazione del processo osteogenico.
  • la riabilitazione della terza etàil trattamento riduce la sintomatologia dolorosa legata ad artrosi, artriti, reumatismi, ecc.., risolvendo gli stati infiammatori sia cronici che acuti accelerando i tempi di guarigione del tessuto osseo tramite la stimolazione della proliferazione delle cellule ossee accelerando i tempi di guarigione nel post operatorio.
  • il pre e post operatorio – predisponendo i tessuti ad altri trattamenti e terapie, ovvero rendendoli più elastici e recettivi.
  • il miglioramento delle performance atletiche – aumentando l’ossigenazione del sangue e migliorando la vascolarizzazione.
Papimi nel trattamento di motociclisti nella Clinica Mobile del dott. Costa
Papimi nella risoluzione dell’incontinenza urinaria, l’intervista.

Photogallery